L'orchidea Phalaenopsis appartiene alla tribù vandoviana e, di conseguenza, alla famiglia Orchid. Questa è una pianta erbacea che cresce prevalentemente sugli alberi. Appartiene alle piante - epifite, per le quali richiede la creazione di un microclima artificiale. Foglie verdi succose e brillanti formano rosette basali. Sui peduncoli lunghi e curvi si formano infiorescenze racemose di colori brillanti.

Cura dell'orchidea di Phalaenopsis dopo l'acquisto

Subito dopo l'acquisto nel negozio, l'impianto deve essere posto in una sorta di "quarantena".

Questo è necessario affinché la pianta si adatti alle nuove condizioni. Per fare ciò, segui i semplici consigli:

  1. Per 2 - 3 settimane la pianta viene impostata separatamente dalle altre piante da interno. Questo è necessario per identificare in tempo parassiti o segni della malattia di una nuova pianta;
  2. Si consiglia di posizionare l'orchidea in luogo ombreggiato, evitando la luce diretta del sole;
  3. L'irrigazione dovrebbe essere moderata, ma non si dovrebbe lasciare asciugare il substrato;
  4. Non è desiderabile "sovraccaricare" un'orchidea con la medicazione superiore.

In questo momento, è necessario monitorare costantemente le radici, foglie e fiori della pianta. Ciò aiuterà in tempo a notare i primi segni di infezione da malattie o parassiti.

Dopo l'acquisto, l'impianto non ha bisogno di ripiantare. Questo viene fatto solo se la pianta è stata originariamente piantata nel muschio di sfagno. Può vivere per 1 o 2 anni in un substrato di qualità. Non è desiderabile spruzzare la pianta con "anti-stress". Una pianta sana è in grado di passare da sola un periodo di adattamento.

Come prendersi cura delle foglie

Le foglie carnose di colore verde scuro richiedono una cura speciale. Hanno bisogno di essere spesso spazzati via dalla polvere e spruzzati.

Con la cura adeguata, la lunghezza delle foglie raggiunge 50 - 70 centimetri.

Quando le foglie inferiori che formano la rosetta si spengono, devono essere tagliate su foglie sane. Tale potatura ne trarrà beneficio, continua a crescere ancora più attivamente.

Lascia 3 - 5 volte al giorno, spruzzato con acqua tiepida. Ciò consente di mantenere il livello desiderato di umidità. Questo è particolarmente importante in autunno e in inverno, poiché l'aria diventa particolarmente secca durante la stagione di riscaldamento.

Cura delle radici

Poiché l'orchidea Phalaenopsis cresce spontaneamente tra gli alberi, questa pianta ha radici verdi aeree.

Sono in cima al terreno, il vaso serve esclusivamente come supporto.

Le radici della pianta hanno accesso all'aria fresca, per questo si trovano liberamente sopra il substrato, possono persino appendere sopra la pentola. Non puoi cospargerli con la terra o seppellirli nel substrato.

Le radici vecchie e pigre che acquisiscono un colore brunastro dovrebbero essere tagliate, dando l'opportunità di crescere nuove. È meglio coltivare un'orchidea in una pentola di vetro. Ciò semplifica il monitoraggio dello stato delle radici. Il vaso può essere installato in vasi decorativi.

Attenzione! L'orchidea Phalaenopsis ha radici aeree. È necessario assicurarsi che non si arrampichino in altri vasi con le piante.

Cura dei fiori

Prima dell'inizio della fioritura, le pentole con orchidee vengono poste in un luogo fresco, innaffiate moderatamente. Ciò provocherà una rapida fioritura.

Con cura sapiente, la pianta può fiorire e 2 volte l'anno.

A una temperatura dell'aria di 18-25 ° C, un'abbondanza di luce solare e un livello di umidità del 30% al 40%, la durata della fioritura continua è di 6 mesi.

Durante la fioritura, si consiglia di spruzzare i gambi di fiori con acqua tiepida.

Attenzione! Le potature sono soggette solo a peduncoli secchi, rovinando l'aspetto decorativo della pianta.

trapianto

Il reimpianto di un impianto costa ogni 2 o 3 anni quando il substrato nella pentola è completamente esaurito. Determinare l'inutilità del substrato di legno può essere la fragilità e il colore scuro delle sue particelle.

Spesso c'è un odore sgradevole e putrido. Un tale problema può anche verificarsi quando il substrato è sovra-irrigato. Questo porta alla decomposizione delle radici della pianta e danni alla base.

Se le radici prolazyat attraverso il foro di drenaggio, è il momento di trapiantare in un vaso più grande. In ogni caso, questa procedura viene eseguita dopo la fioritura. Ulteriori informazioni su come trapiantare correttamente l'orchidea Phalaenopsis.

atterraggio

Per piantare avrete bisogno di processi di orchidea Phalaenopsis, vaso di vetro o ceramica e substrato. Per la sua preparazione avrà bisogno di:

  • Corteccia di legno di piccola o media frazione;
  • Moss sfagno

La corteccia viene pre-immersa per 2 giorni in acqua fredda. Quindi risciacquare con acqua pulita. Dopodiché, sul fondo della pentola, i pezzi di corteccia della frazione centrale eviteranno che, da sopra, si riempiranno di pezzi più piccoli di corteccia. A bassa umidità, alla miscela viene aggiunto il muschio di sfagno, che mantiene l'acqua alle radici.

riproduzione

A differenza di altre orchidee, la Phalaenopsis non viene propagata dalla divisione del rizoma. Per questo sono utilizzati due metodi principali:

La riproduzione dei semi di Phalaenopsis a casa è estremamente difficile. Dopo che la pianta è sbiadita, i germogli laterali possono essere separati da esso per la propagazione. Per questo sono adatti solo i tiri forti con 2 - 3 foglioline. Le radici aeree su tali germogli dovrebbero avere una dimensione non inferiore a 5 centimetri.

potatura

Dopo che il periodo di fioritura è finito, si raccomanda di tagliare i gambi di fiori essiccati.

Di norma, dopo la caduta dell'infiorescenza delle infiorescenze, le frecce floreali si seccano. Quei gambi di fiore che rimangono verdi possono essere:

  • Ritaglia completamente;
  • Taglia solo la punta;
  • Non toccare affatto.

Con la terza opzione su questa peduncolo infiorescenza può ancora una volta formare. Dopo il taglio completo, il peduncolo verde può essere messo in un barattolo d'acqua. Dopo qualche tempo, potrebbe apparire "baby", che può essere utilizzato per la riproduzione.

Ringiovanimento a casa

Se l'orchidea ha smesso di fiorire ed è diventata una forma trascurata, è tempo di ringiovanire. Si riferisce alla separazione dell'apice dalle radici. Dopo che sono stati trapiantati separatamente. Le nuove radici appariranno di nuovo in alto e "bambini" potrebbero apparire in basso. Pochi mesi dopo questa procedura, la pianta potrebbe ricrescere.

Per ringiovanire le orchidee sarà necessario:

  • potatore;
  • Corteccia per il substrato;
  • Muschio di sfagno;
  • Nuovo piatto per il trapianto;
  • Iodio (richiesto per l'elaborazione delle fette).

Dal video qui sotto puoi imparare di più su come ringiovanire un'orchidea:

La parte superiore della pianta è tagliata in modo che almeno 2 - 3 foglie adulte rimangano sulla pianta madre e la parte superiore abbia radici aeree. Dopo ciò:

  1. Le sezioni sono trattate con iodio;
  2. La parte superiore viene trapiantata in un vaso separato. È pre-riempito con substrato;
  3. Tutti i vuoti nel substrato sono riempiti con muschio di sfagno.

Orchidee separate vengono spostate sul davanzale della finestra per fornire un migliore accesso ai raggi del sole. Un "bambino" apparirà sulla parte materna tagliata in questo modo con cura per 2 mesi. Dopo ciò, la pianta sarà in grado di fiorire. La punta tagliata sopravvive lentamente.

irrigazione

Per un buon sviluppo dell'orchidea, il substrato deve essere costantemente ben idratato.

Non dovrebbe essere permesso di asciugare, in quanto ciò influenzerà la crescita della pianta. Allo stesso tempo è impossibile permettere un'annaffiatura eccessiva. Questo può portare a marcire radici e punti di crescita.

Se la pianta è piantata in un vaso trasparente, il livello di umidità desiderato del substrato può essere monitorato da gocce di umidità sulle pareti.

Le radici ben inumidite hanno un colore verde brillante. Le radici aeree saranno bianche. In ogni caso, le radici dovrebbero essere leggere. È possibile determinare il livello di umidità e il peso del piatto. Se diventa inaspettatamente bagnato, vale la pena di annaffiare la pianta. L'irrigazione può essere fatta in due modi:

• Idratazione del substrato;
• Forte immersione in un serbatoio d'acqua.

Non è auspicabile che l'acqua cada sulle foglie della pianta. Se non è di qualità sufficiente, può portare a macchie su di loro. Una volta in 30 giorni è consigliabile lavare l'orchidea Phalaenopsis sotto la doccia, l'acqua deve essere calda. Dopo questa procedura, le foglie devono asciugare.

Tra le procedure di irrigazione è importante asciugare la pianta. Non lascerà marcire le radici.

impollinazione

Come nel caso di altre orchidee, la Phalaenopsis a casa può essere solo artificialmente.

Il processo per ottenere i semi è abbastanza semplice, ma richiede la massima cura.

Tutto ciò di cui hai bisogno è una pinzetta e una pianta da fiore. Per impollinare una pianta:

  1. Sullo stigma dei fiori c'è una cosiddetta "colonna" contenente poligoni. Deve essere rimosso con cura con una pinzetta, tirando la coda. Dopodiché, all'interno del fiore puoi vedere la linea. È attraverso di loro che avviene l'impollinazione. Il retro della linea è appiccicoso, perché in questo modo sono trasportati sul dorso degli insetti;
  2. I polinni con le pinzette vengono inseriti nel seno all'interno di un altro fiore. Le polines sono attaccate alle sue pareti appiccicose;
  3. Se fatto correttamente, in 24 ore il seno si chiuderà, perché l'impollinazione si è verificata.

Il fiore da cui vengono estratti i pollini appassirà. Anche il fiore impollinato inizia a appassire e la sua radice si gonfia.

fioritura

La Phalaenopsis in condizioni favorevoli può fiorire in qualsiasi momento dell'anno.

A seconda della cura corretta, la durata della fioritura può variare da 2 a 6 mesi. I fiori vanno dai 2 ai 15 centimetri.

Il colore delle infiorescenze può essere molto vario: bianco, viola, giallo, rosso. Inoltre ci sono varietà che hanno un colore di combinazioni di macchie e macchie.

Su ogni peduncolo possono essere da 3 a 40 fiori. In alcune varietà, la lunghezza del peduncolo può raggiungere fino a 1 metro. Un tempo può formare fino a 100 fiori.

Malattie e parassiti

La phalaenopsis è soggetta a malattie sia infettive che non infettive.

In tutti i casi, la causa dell'infezione diventa una cura impropria delle piante. Le più comuni malattie fungine:

  • Fusarium;
  • Varie putrefazioni (grigio, nero, radice).

L'infezione più pericolosa con Fusarium, perché l'infezione si diffonde abbastanza rapidamente. La malattia colpisce le radici, quindi si diffonde rapidamente all'intera pianta. La pianta infetta deve essere distrutta in modo che l'infezione non si diffonda ad altre piante. In caso di infezione da marciume, la pianta deve essere trattata con fungicidi. Da malattie non trasmissibili il più spesso differiscono:

  • Orticaria (si verifica a causa di bassa temperatura, umidità troppo alta o scarsa permeabilità d'aria nella stanza);
  • Botrytis (si verifica a causa di umidità troppo alta in combinazione con scarsa ventilazione dell'aria).

Le principali misure per combattere il problema sono le cure adeguate. Dopo aver eliminato gli errori, l'impianto si riprenderà.

Principali parassiti che possono influenzare l'orchidea Faliopsis:

  1. Cocciniglia. Il sintomo principale è l'ingiallimento e poi la caduta delle foglie. Una misura per combatterlo è spruzzare una soluzione di sapone;
  2. Acaro Ragno Con un'insufficiente umidità dell'aria sulle foglie, radici e peduncoli possono apparire caratteristiche "ragnatele". Questo problema viene risolto anche con l'elaborazione di acqua saponata;
  3. Tripidi. Macchie marroni appaiono sulle foglie o sui fiori. La principale misura di controllo è il trattamento con insetticidi sistemici;
  4. scala insetti. Piccoli tubercoli appaiono sulle foglie. È possibile risolvere il problema elaborando con acqua saponata. Questa procedura viene ripetuta 2 volte con un intervallo di una settimana.

Come misura preventiva, è necessario esaminare tutte le piante accanto a quella interessata. Ciò eviterà la contaminazione di orchidee sane.

Come rianimare?

La violazione delle regole di cura può portare al deterioramento dell'apparenza o, nel peggiore dei casi, alla morte della pianta. Il problema più comune sono le radici in decomposizione. Questo problema è causato dai seguenti errori comuni:

  • L'umidità dell'aria è troppo alta (il suo livello nella stanza non deve superare il 30-40%);
  • Illuminazione insufficiente (ad esempio, se la pianta si trova sul davanzale della finestra sul lato nord);
  • Substrato eccessivamente compattato (la sostituzione tardiva può portare alla morte della pianta).

Un'altra ragione potrebbe essere l'applicazione impropria del fertilizzante. Questo può portare a ustioni chimiche delle radici.

Quando le radici marciscono, la pianta cade letteralmente a pezzi, con radici marce che si estinguono.

Se il processo di decadimento non colpisce il punto di crescita, la situazione è reversibile. Puoi provare a far crescere nuove radici, salvando così la pianta.

Se viene conservata parte del sistema di radici sano, l'orchidea ha una migliore possibilità di sopravvivenza. Ma anche se le radici sono completamente marcite, puoi provare quanto segue:

  1. Tagliare completamente le radici danneggiate fino al punto di crescita;
  2. Se necessario, trattare il punto di crescita con una preparazione fungicida,
  3. Lasciare la pianta all'ombra per 2 - 3 ore. Questo è necessario per posizionare il taglio in ritardo;
  4. Quindi versare l'acqua in un barattolo di vetro adatto. Posiziona la pianta in modo che il punto di crescita si trovi nell'acqua. Le foglie in questo momento dovrebbero essere in alto e ventilate;
  5. Metti in un luogo ben illuminato con una circolazione d'aria costante. La temperatura nella stanza dovrebbe essere 23 - 25 C.

Dopo un po 'di tempo, appariranno nuove radici dal punto di crescita. Si consiglia di pulire periodicamente le foglie della pianta con una spugna imbevuta di una soluzione di acido succinico.

Video su come far crescere un fiore

Puoi trovare ulteriori informazioni sulla cura delle orchidee Phalaenopsis dal video qui sotto:

risultati

L'orchidea Phalaenopsis è la specie domestica più comune. Richiede cure piuttosto complesse. Ma con tutte le regole della coltivazione, può fiorire fino a 6 mesi all'anno. È necessaria un'attenta cura per foglie, radici e steli di fiori. Per la coltivazione è necessario un substrato speciale composto da corteccia e muschio. Ma anche una pianta che ha smesso di fiorire o è danneggiata da cure improprie può essere salvata.

Phalaenopsis cura dopo l'acquisto

Phalaenopsis - una meravigliosa orchidea originaria delle Filippine, dell'Australia e del Sud-Est asiatico. Conquista i cuori di molti giardinieri con una varietà di forme, dimensioni, colori e profumi. I fiori esotici sembrano uno stormo di falene, da cui ha avuto origine il nome della pianta: si traduce come "simile a una farfalla".

La Phalaenopsis è un'epifita e cresce sugli alberi, meno spesso sulle rocce, usandoli come supporto. È facilmente riconoscibile dalle sporgenti radici grigio-verdi, dalla densa rosetta di foglie e dai fiori incredibilmente belli sui peduncoli alti.

Oggi i negozi hanno un vasto assortimento di orchidee. Ma come scegliere una phalaenopsis vitale e sana? Cosa cercare? Quali azioni sono necessarie dopo l'acquisto? E quali sono le caratteristiche di una cura permanente per questa pianta?

Nell'articolo imparerai tutto sulla cura della phalaenopsis a casa dopo aver acquistato un impianto in un negozio.

Come scegliere Phalaenopsis al momento dell'acquisto

Quando si sceglie una phalaenopsis in un negozio di fiori, è importante ispezionare attentamente la pianta, prestando attenzione a:

  • Condizioni fogliari;
  • Condizione delle radici;
  • Peduncolo di stato;
  • Età delle orchidee

Un'orchidea sana deve avere foglie dense, elastiche e lisce di colore verde intenso.

Non comprare una pianta con foglie rugose o pigre. Inoltre, non dovrebbero essere placca appiccicosa o bianca.

È importante esaminare l'uscita per la presenza di parassiti: tripidi, scute, millepiedi. Un segno di sconfitta può essere ogni sorta di puntini e punti sulle piastre foglia. Tra gli svantaggi permessi la presenza di piccoli trucioli o piccoli graffi sulle foglie.

Anche il centro dell'orchidea dovrebbe essere pulito, senza macchie sospette e marciume. Se una foglia giovane cresce dalla presa, ciò significa che il punto di crescita è intatto.

Phalaenopsis, venduto principalmente in vasi trasparenti, che consente di considerare le radici. Devono essere sufficientemente sviluppati, avere un colore grigiastro o verdastro. Se le radici aeree sporgono sopra il substrato (questo è normale), possono essere toccate.

Sano dovrebbe essere solido ed elastico al tatto. Non dovresti comprare una pianta con radici marroni, scure o marce. Il vaso può essere leggermente scosso: una sana phalaenopsis non si bloccherà o si piegherà in una direzione.

A causa del trasporto, i fiori potrebbero cadere, ma i boccioli si apriranno e faranno piacere all'occhio per molto tempo! I fiori aperti devono essere elastici e freschi, senza punti e punti.

Un altro aspetto da considerare quando si acquista è l'età dell'orchidea. L'esemplare maturo ha una maggiore quantità di fogliame ed è in grado di fiorire e moltiplicarsi, mentre la piantina formerà i primi steli fiorali solo dopo pochi anni.

Oltre alla stessa phalaenopsis, è possibile acquistare un vaso e un substrato per il trapianto, se necessario. I vasi in ceramica e plastica, che non trasmettono luce, sono controindicati.

L'opzione migliore sarebbe un vaso di plastica trasparente con un sacco di buchi nelle pareti e sul fondo. Un'altra opzione - un cesto di vimini. Come substrato per la phalaenopsis, è ideale usare la corteccia bollita, che la pianta utilizza come supporto. La torba non è adatta.

Le prime azioni della casa con la pianta dopo il suo acquisto

Dopo l'acquisto, la phalaenopsis deve passare attraverso un periodo di adattamento per abituarsi alle nuove condizioni. L'acqua immediatamente non dovrebbe essere. L'eccezione è quando il substrato è molto asciutto. In questo caso, la pianta può essere leggermente annaffiata con acqua calda bollita. Entro 10 giorni non devi spruzzare e concimare l'orchidea.

Non c'è bisogno di mettere un fiore in un luogo altamente illuminato. Sarà più comodo sotto la luce del sole sparsa. Una settimana dopo, il piatto può essere riorganizzato in un luogo permanente.

Assicurati di sostituire l'orchidea dopo che l'acquisto non è necessario. Può crescere nel suo vaso per circa 2 anni e sentirsi assolutamente a suo agio.

Anche se le radici iniziano a strisciare fuori dal vaso, non c'è motivo di allarme: questo è normale per la phalaenopsis.

Tuttavia, ci sono alcuni casi in cui è richiesto il trasferimento post-trapianto:

  • Le radici della pianta sono danneggiate o marciscono. Grazie al piatto trasparente, è possibile notare un problema con il sistema di root in una fase iniziale. In questo caso, tutte le radici danneggiate devono essere tagliate e cospargere le aree di taglio con carbone bruciato. Quindi trapiantare la pianta in una nuova pentola con un nuovo substrato. Se le radici colpite erano molte, è necessario tagliare il peduncolo. Forse la morte delle foglie inferiori e la perdita di elasticità rimanenti. Tuttavia, se salvi le radici esistenti, la pianta crescerà nuova e darà foglie giovani.
  • Non c'è abbastanza substrato nel piatto, phalaenopsis in esso "si blocca" o le radici non si adattano più al piatto. Nel primo caso, il substrato può essere aggiunto al piatto, se c'è una tale opportunità. Se non lo è, hai bisogno di un trapianto in un vaso più grande.
  • Orchidea non vale la pena. In questo caso, la misura radicale è il trapianto. Oppure puoi mettere la pianta in una vecchia pentola in una pentola resistente al vetro.

Dopo essersi adattato alle nuove condizioni, la phalaenopsis ha bisogno di cure continue adeguate. Quali sono le sue caratteristiche?

Trapianto di ciclamini dopo l'acquisto e per tutta la vita

Cura della Phalaenopsis

Trasferimento pianificato di ficus in un nuovo vaso e trapianto dopo l'acquisto

Annaffiatura di Phalaenopsis

Irrigazione adeguata è molto importante per la phalaenopsis. Questa pianta è un'epifita, quindi tollera meglio la siccità di un sollievo. È molto importante consentire che il substrato si asciughi bene prima del successivo inumidimento. Determina quando bagnare l'orchidea, in diversi modi:

  • Come substrato: attraverso un vaso trasparente può essere visto chiaramente. Non dovrebbe esserci condensa sulle pareti della pentola;
  • Il colore delle radici: grigio chiaro, la loro tonalità indica la necessità di annaffiare;
  • In base al peso del piatto: il substrato asciutto è molto più leggero di quello bagnato.

La regolarità dell'irrigazione dipende dalla stagione e dalle condizioni ambientali (temperatura, umidità). Un grafico approssimativo di umidificazione del substrato è il seguente: in estate - ogni 3-4 giorni, in inverno - una volta in 10-14 giorni, in primavera e in autunno - una volta in 7 giorni.

Il metodo migliore per innaffiare Phalaenopsis è immergere una pentola 2/3 in un contenitore d'acqua per 15-30 minuti. Quindi lasciare scaricare l'acqua residua.

Il substrato dovrebbe bagnarsi completamente e le radici ottenere una tinta verde. L'acqua viene usata leggermente calda, pioggia, depositata o filtrata.

Fertilizzanti e fertilizzanti

Poiché il substrato per la phalaenopsis è la corteccia bollita, ha bisogno di concimazioni regolari per una buona crescita e fioritura. La pianta riceve nutrienti attraverso le radici, quindi la fertilizzazione deve essere effettuata con fertilizzanti idrosolubili.

Si consiglia di utilizzare fertilizzanti speciali per orchidee o fertilizzanti complessi per piante d'appartamento con fiori decorativi, ad esempio Kemira-Lux.

Nel secondo caso, la concentrazione dovrebbe essere eseguita 2 volte più debole di quanto indicato sulla confezione.

Per stimolare la crescita delle foglie, vengono utilizzati fertilizzanti con una percentuale maggiore di azoto, e così appaiono i gambi dei fiori - con un alto contenuto di potassio e fosforo.

Alimentazione regolare di Phalaenopsis in estate - due volte al mese, in inverno - 1 volta al mese. Durante la fioritura, l'alimentazione viene interrotta.

Prima di concimare è importante che il substrato sia bagnato. Altrimenti, puoi bruciare le radici. È anche importante assicurarsi che la concimazione non ricada sulle radici aeree.

Non puoi concimare le orchidee malate. Se ci sono problemi con il sistema di root, è possibile effettuare l'alimentazione fogliare - spruzzando sulla foglia.

Piante da potatura

Se la phalaenopsis si affievolisce e non ci sono germogli non aperti lasciati su di essa, sorge la domanda: è necessario tagliare il peduncolo? Sbrigati in questo caso non dovrebbe essere.

Il fatto è che la phalaenopsis molto spesso fiorisce di nuovo, formando fiori da una gemma "addormentata" su un vecchio peduncolo. Pertanto, è possibile tagliare completamente il peduncolo solo quando è completamente asciutto e legnoso.

Se il peduncolo rimane verde ed elastico, non dovrebbe essere completamente tagliato: in un paio di mesi ti delizierà con nuovi fiori. In questo caso, è necessario rimuovere solo la sua parte superiore, cioè il luogo in cui si trovavano i fiori fioriti.

Il taglio dovrebbe essere 1-2 cm sopra l'ultimo rene dormiente. È facile da determinare, perché le gemme assopite assomigliano a squame non aperte.

Per potare, è meglio usare un potatore che è stato pretrattato con qualsiasi disinfettante. Le manipolazioni devono essere effettuate con i guanti per non bruciare la linfa della pianta.

Trapianto di orchidee

La phalaenopsis non ha bisogno di trapianti frequenti. Se sembra sano, ha radici verdi o grigio chiaro e viene posto in una pentola, quindi il trapianto non è necessario. Idealmente, cambiare il vaso e il substrato dovrebbe essere 1 ogni 2-3 anni, quando il substrato viene distrutto e il vaso diventa troppo piccolo.

Ciò è indicato non dalla presenza di radici aeree sporgenti, ma dal riempimento completo del vaso con il sistema radicale e lo spostamento del substrato da esso.

Il momento ottimale per il trapianto è dopo la fioritura. Se i boccioli compaiono sulle orchidee o fioriscono in pieno svolgimento, è meglio non disturbarla. Tuttavia, ci sono situazioni in cui un trapianto è necessario immediatamente. Questi includono marcire delle radici, l'aspetto della muffa sul substrato o l'inverdimento delle pareti del vaso.

La corteccia bollita di varie dimensioni viene utilizzata come substrato per il trapianto, possono essere aggiunti del muschio di sfagno e del carbone. Una composizione così strana sembra essere usata da un'orchidea per il supporto.

Un vaso di phalaenopsis dovrebbe fornire l'accesso aereo gratuito. Per fare questo, montare un vaso di plastica trasparente con fori fatti sul fondo e sulle pareti. Puoi anche usare cestini di vimini.

Dopo l'irrigazione la pianta viene rimossa dal vecchio vaso. Ispezionare con attenzione le radici: danneggiati e potati, e tagliare le fette cosparse di cannella o carbone schiacciato.

Quindi l'orchidea viene spostata in un nuovo piatto con un nuovo substrato. Se il sistema di radici non è danneggiato e non è tagliato, il campione trapiantato può essere annaffiato in 1-2 giorni, altrimenti in 7-10 giorni.

Riproduzione di phalaenopsis

La phalaenopsis di sementi e rizomi in casa non si moltiplica. L'unico modo è la riproduzione da parte dei bambini, che può apparire sul peduncolo. Questo può accadere a causa dell'alta temperatura nella stanza.

Se il "bambino" non appare, puoi stimolarlo risvegliando un rene dormiente.

Per fare questo, un'incisione semicircolare è fatta con un rasoio affilato su un bocciolo che è più vicino alla base del peduncolo.

Quindi le scaglie incise vengono rimosse delicatamente con una pinzetta. Il rene dormiente mostrato viene elaborato da uno stimolatore della crescita che può essere acquistato in un negozio di fiori.

In un mese, ad una temperatura di 22-29 gradi, apparirà un bambino. Dopo altri 2-3 mesi, forma le radici. Quando quest'ultimo viene raggiunto 2-3 cm di lunghezza, il giovane esemplare viene tagliato con una parte della pianta madre e piantato in una pentola separata piena di sfagno o una miscela di sfagno e pezzi di corteccia.

Parassiti e malattie

La phalaenopsis può essere attaccata da parassiti come crosta, acari, tripidi, cocciniglia. Se ci sono molti parassiti, la pianta inizia ad appassire e a perdere le foglie.

Se i parassiti sono stati notati, i primi metodi per trattare con loro è quello di trattare l'orchidea con una soluzione di sapone 2-3 volte con intervalli di diversi giorni.

Se questo strumento non aiuta e ci sono più parassiti, è necessario utilizzare insetticidi: Fitoverm, Actellik, Nurell-D.

La phalaenopsis può causare sia malattie non trasmissibili che infettive. Il motivo è il più delle volte nella cura sbagliata, vale a dire in un'annaffiatura eccessiva, alta umidità e / o bassa temperatura ambiente.

Spesso la pianta è interessata da vari tipi di marciume: nero, grigio, marrone, radice, oltre a macchie batteriche fogliari, ruggine o antracnosi. In questi casi, tutte le parti interessate dell'orchidea vengono rimosse e le sezioni tagliate vengono spolverizzate con carbone schiacciato.

Se le radici sono state interessate, il substrato cambia. Quindi la phalaenopsis viene trattata due volte con un fungicida, ad esempio, Topsin M o Fundazole, con un intervallo di 10 giorni.

Problemi di cura

Se c'è qualcosa di sbagliato in Phalaenopsis, spesso il problema sta nella cura sbagliata. Se in tempo per trovare ed eliminare la causa del problema, l'orchidea si riprenderà rapidamente.

  • Le foglie di Phalaenopsis possono ingiallire per una serie di motivi: irrigazione eccessiva o insufficiente, mancanza di luce, bassa temperatura ambiente e / o scottature solari;
  • Le foglie perdono elasticità, iniziano a distendersi e si allungano in condizioni di scarsa illuminazione;
  • Le radici cominciano a marcire a causa di un'annaffiatura eccessiva;
  • La causa dell'abbassamento delle foglie potrebbe essere aria troppo secca o contenuto a bassa temperatura;
  • Se le radici iniziano ad asciugarsi e diventano marroni, questo potrebbe indicare un eccesso di fertilizzante. In questo caso, l'alimentazione deve essere interrotta per 1-2 mesi;
  • Se la phalaenopsis non fiorisce, si consiglia di metterla in un luogo più illuminato e assicurarsi che la differenza tra le temperature diurne e notturne sia di 5 gradi.

Sapendo come scegliere una sana phalaenopsis con l'acquisto, così come le caratteristiche della sua cura, puoi coltivare una meravigliosa orchidea, che piacerà a lungo con i suoi brillanti fiori esotici, le farfalle!

Cura adeguata della Phalaenopsis a casa dopo l'acquisto in un negozio

Phalaenopsis - l'orchidea più comune nella floricoltura indoor.

Si differenzia dalle altre piante domestiche per la sua durabilità e i fiori grandi, che formano eleganti infiorescenze di gemme.

L'osservanza di semplici regole fornirà una fioritura luminosa e lunga di questa pianta esotica.

Successivamente, consideriamo come prendersi cura correttamente di Phalaenopsis a casa dopo l'acquisto nel negozio e oltre.

Come scegliere la phalaenopsis nel negozio?

Delle molte varietà di orchidee per la coltivazione nell'appartamento, il più delle volte scelgono la phalaenopsis.

Quando si sceglie una pianta, si dovrebbe prestare attenzione non solo alla bellezza, al numero e al colore dei fiori, ma anche allo stato del suo apparato radicale. Scegli quello che sembra il più fresco, la cura, che puoi prendere meno cura di.

Il substrato in cui viene coltivata l'orchidea deve essere pulito, senza alcun focolaio di muffe e altre malattie fungine.

È meglio includere grandi pezzi di corteccia con l'aggiunta di una piccola quantità di muschio di sfagno.

La composizione del substrato è meglio includere grandi pezzi di corteccia.

Le radici di orchidee sono un indicatore della salute delle piante. Sono chiaramente visibili attraverso le pareti trasparenti del vaso, che consente di scegliere una pianta con un apparato radicale ben sviluppato.

Dall'alto, le radici di phalaenopsis sono ricoperte da un guscio spugnoso - il velamen, grazie al quale assorbono l'umidità dalla pioggia e dalla nebbia. Nei giorni caldi e secchi, funge da serbatoio che protegge la pianta dall'asciugarsi.

Normalmente, le radici dell'orchidea sono dense, di colore bianco o giallastro e quando sono inumidite diventano di colore verde chiaro.

Per colore, puoi determinare lo stadio della crescita delle radici: i giovani hanno un colore verde brillante, il vecchio - ovattato.

Se trovi radici oscurate, questo è il primo segno di ristagno e decadenza. Questa pianta non vale la pena acquistare.

Le foglie di una pianta sana sono verdi, fitte, lucenti, senza segni di rughe, prosciugamento delle punte e di eventuali macchie. È ammesso un danno meccanico alle foglie. Solo bisogno di cure più attente dopo l'acquisto.

È meglio che una foglia giovane cresca dallo sbocco, quindi è più facile assicurarsi che il punto di crescita dell'orchidea sia intatto. Più foglie ha una pianta, meglio è.

L'aspetto di un peduncolo da una rosetta significa che si è formato e non crescerà più in altezza. Se le condizioni sono favorevoli, una filiale dovrebbe essere formata accanto al vecchio sbocco.

È meglio scegliere un peduncolo, sul quale ci sono fiori in fiore e boccioli formati. In questo caso, l'orchidea decorerà la stanza per diverse settimane.

quarantena

Dopo aver acquistato un'orchidea, forniscono una quarantena di 2 settimane per non infettare altre piante al coperto in caso di malattia.

Dopo l'acquisto è necessaria una quarantena di due settimane.

Per fare questo, prima di tutto, scegli il posto giusto:

  • La pianta acquistata non deve essere esposta alla luce solare diretta, il posto per il fiore deve essere leggermente ombreggiato;
  • I seni fogliari ispezionano regolarmente i parassiti ei segni di ragnatele;
  • Durante la quarantena, la pianta non è raccomandata per essere irrigata e concimata con fertilizzanti. Ciò aiuterà la phalaenopsis più facilmente ad adattarsi alle nuove condizioni di crescita;
  • Una pianta che ha superato la quarantena è raccomandata per un breve periodo di stare sul davanzale soleggiato e gradualmente annaffiare.

Dopo aver passato la quarantena l'orchidea può essere messa in un luogo permanente.

Come prendersi cura dopo l'acquisto?

Di norma, un'orchidea acquistata in un negozio specializzato non richiede un trapianto. Su questo substrato, può crescere per diversi anni.

Per il reimpianto della pianta è necessario in diversi casi:

  1. Se il muschio di sfagno è usato come substrato;
  2. La torba è stata aggiunta al terreno per le orchidee.

Il muschio di sfagno e la torba hanno un'alta capacità di umidità, motivo per cui è molto probabile che le radici vengano bagnate in condizioni di appartamento.

La coltivazione indoor di un'orchidea richiede la creazione di determinate condizioni per esso e il rispetto di semplici regole per la cura.

illuminazione

L'illuminazione è il fattore principale che determina la fioritura dell'orchidea. Nelle stanze con abbastanza luce, alcune orchidee sbocciano fino a tre volte l'anno.

Per scegliere una posizione ottimale per un fiore, dovresti seguire questi suggerimenti:

  • Orchid ama i luoghi con luce diffusa. La luce solare diretta può causare ustioni sulle sue foglie;
  • In estate, le aree soleggiate dovrebbero essere leggermente oscurate usando plastica, pellicola opaca o qualsiasi altro materiale;
  • Nei periodi autunnale e invernale, le ore diurne devono essere estese a 12 ore utilizzando una lampada fluorescente da 60 watt. Si trova a una distanza di 20-30 cm dall'orchidea.

Nei periodi autunnale e invernale, le ore diurne devono essere prolungate a 12 ore.

La durata insufficiente dell'illuminazione in inverno è il fattore principale a causa del quale l'orchidea interna non forma un peduncolo durante questo periodo.

Condizioni di temperatura

La patria della phalaenopsis è la foresta pluviale tropicale, quindi nella cultura di un appartamento è più adatta per condizioni calde e umide.

In estate, il fiore si sente bene alla temperatura ambiente diurna da 15 a 30 ℃, in inverno - 20-23. Il suo sviluppo è influenzato dalle fluttuazioni giornaliere delle temperature diurne e notturne nell'intervallo 3-5.

Tale goccia stimola la formazione di un'orchidea nell'orchidea.

irrigazione

In condizioni naturali, la phalaenopsis utilizza le radici per fissarsi sui tronchi degli alberi e assorbire l'umidità dall'aria, quindi non tollera la sovra-formazione e il ristagno dell'acqua nel vaso.

In condizioni naturali, le radici vengono utilizzate per legare.

In orchidea irrigazione intensiva ha bisogno solo durante la stagione di crescita e la fioritura. Questa pianta tollera un substrato essiccato meglio di uno bagnato.

L'eccesso di umidità provoca ingiallimento, appassimento delle foglie e marciume delle radici.

La modalità ottimale di irrigazione della Phalaenopsis è di rispettare le seguenti regole:

  • L'acqua dolce con basso contenuto di sale sarà idonea all'irrigazione: scongelata, piovana o normale, stabilizzata dopo l'ebollizione;
  • L'orchidea viene annaffiata solo dopo che lo strato superiore del terreno si è asciugato: 2-3 volte a settimana in estate e ogni 10 giorni in inverno.

Per irrigare Phalaenopsis posto per 10-15 minuti. in un contenitore con acqua o passare abbondantemente aspersione dalla doccia.

Quindi l'impianto viene impostato per mezz'ora su un vassoio speciale in modo che l'acqua in eccesso possa defluire attraverso i fori di drenaggio.

Dopo ciò, il fiore viene posto in un vaso decorativo.

Fertilizzanti e alimentazione

L'alimentazione corretta della phalaenopsis consiste nel seguire alcune semplici regole:

  • Viene eseguita solo durante il periodo di crescita vegetativa dell'orchidea;
  • Durante il mese dopo il trapianto, non viene introdotta fertilizzazione, né le piante fioriscono, malate o indebolite dai parassiti;
  • L'orchidea viene nutrita immediatamente dopo l'irrigazione, altrimenti il ​​fertilizzante può causare radiazioni alle radici;
  • La pianta in fase di crescita (primavera, autunno) viene concimata ogni 2 settimane. In inverno e in estate calda è sufficiente nutrirsi una volta al mese, perché in questo momento il fertilizzante viene assorbito lentamente;
  • L'impianto in diverse fasi di crescita richiede diversi macroelementi. Ha bisogno di azoto per far crescere la sua massa vegetativa, e fosforo e potassio sono necessari per piantare steli e fiori.

Concimi speciali per orchidee possono essere acquistati presso il negozio e applicati secondo le istruzioni.

I fertilizzanti speciali usano secondo le istruzioni.

Potatura dopo la fioritura

Un'orchidea fiorente può piacere con il suo aspetto da diverse settimane a diversi mesi. Dopo la fine della fioritura nella pentola rimane fiore.

In questo caso, devi decidere cosa fare ulteriormente:

  • Se il peduncolo è troppo lungo, ma i germogli sono posti all'estremità, può essere lasciato così com'è o accorciato tagliando 1 cm sopra una gemma ben sviluppata;
  • Il peduncolo viene spesso potato sul secondo o terzo rene. La fioritura su un peduncolo accorciato avviene di solito entro 2-3 mesi. Con più potature, a circa 1 cm dalla base della presa, il peduncolo si forma molto più tardi;
  • Peduncoli ingialliti e secchi completamente tagliati.

La fioritura della phalaenopsis è in gran parte determinata dall'appartenenza ad una particolare specie. Pertanto, la potatura del peduncolo non è fondamentale nella cura di questa pianta.

problematica

Le condizioni di crescita della phalaenopsis in una serra o in un negozio possono variare notevolmente dalle condizioni dell'appartamento. Pertanto, a volte, le orchidee della stanza hanno problemi.

Le foglie di Phalaenopsis ingialliscono e appassiscono. Succede che una pianta sana e prospera si ammali.

Le foglie diventano gialle, morbide, perdono la loro elasticità.

Molto spesso ciò è dovuto a una cura impropria dell'impianto:

  • Se allo stesso tempo le radici della pianta sembrano sane, dense e di colore argento, significa che l'orchidea ha bisogno di irrigazione. Una pianta essiccata dovrebbe essere messa in una ciotola d'acqua per 2-3 ore, la pentola dovrebbe essere immersa in acqua fino ai bordi;
  • La seconda ragione per la comparsa di foglie gialle e pigre potrebbe essere l'essiccazione troppo rapida del terreno a causa della scarsa bagnatura della corteccia. Una ragione potrebbe essere una violazione della tecnologia di preparazione del substrato per orchidee;
  • Se le radici annerite o ammorbidite sono visibili attraverso le pareti del vaso, la pianta avrà bisogno di un trapianto. Un possibile motivo per questo è il substrato pereuvlazhneniya regolare per orchidee sulla base di torba, in cui la corteccia non ha il tempo di asciugare. In assenza di ossigeno, le radici smettono di respirare e muoiono;
  • Nella calura estiva, il surriscaldamento delle foglie e il substrato è spesso causa di avvizzimento delle foglie. A causa dell'intensa evaporazione dell'umidità, le radici della pianta sono particolarmente colpite. In questo caso, l'orchidea ha bisogno di annaffiature abbondanti.

Pertanto, il problema delle foglie ingiallite e pigre nelle orchidee è quasi sempre associato al loro sistema di radici.

Foglie ingiallite associate allo stato del sistema radice.

Di solito la phalaenopsis inizia a fiorire all'età di 1,5-3 anni. L'inizio della fioritura dipende in gran parte dalle condizioni del suo contenuto.

Se la rosetta di un'orchidea adulta ha 5-8 foglie, una tale pianta è pronta per la formazione di un peduncolo.

Alcune piante iniziano a fiorire dopo essere cresciute per un certo periodo di tempo in termini di differenza tra le temperature diurne e notturne.

Altri sono attivati ​​dopo un periodo di siccità.

La condizione principale per la regolare fioritura della phalaenopsis è l'osservanza delle regole per la cura delle piante:

  • Creare un'illuminazione ottimale
  • umidità
  • Condizioni di temperatura
  • Irrigazione.

Caratteristiche cura per forme ibride di phalaenopsis

Le orchidee del genere Phalaenopsis comprendono più di 70 specie, molte delle quali sono note solo agli specialisti.

Negli ultimi decenni, molte orchidee ibride sono apparse nei negozi, tra cui phalaenopsimix e phalaenopsis mini.

Sono rappresentati da piante con fiori dalla forma, dalle sfumature e dalle dimensioni più incredibili, che hanno guadagnato particolare popolarità tra i fan dell'esotico.

Le mini orchidee sono notevoli per le loro dimensioni minuscole, a volte reminiscenze di viola. La loro gamma di colori corrisponde alla pianta standard.

Le mini orchidee sono più sensibili alle cure e richiedono meno irrigazione e alimentazione. Fertilizzare questo bambino non più di una volta al mese.

Il resto della cura di varie specie e ibridi di phalaenopsis non è praticamente diverso dalla cura di un'orchidea normale.

Video utile

Guarda la lezione video di uno specialista, come prendersi cura di un'orchidea dopo l'acquisto:

Guarda il fioraio di video esperienza sulla cura della phalaenopsis dopo l'acquisto:

Guarda il video perché le foglie delle orchidee diventano gialle:

Guarda i suggerimenti video su come prendersi cura di phalaenopsis mini:

conclusione

Se produci correttamente cura e irrigazione dopo il negozio, questa elegante pianta piacerà a lungo con fiori squisiti.

Orchidea (Phalaenopsis). Come prendersi cura dopo l'acquisto

Hai un'orchidea? Molto spesso nei negozi di fiori puoi trovare orchidea phalaenopsis. Non importa se l'hai comprato tu stesso, o se ti è stato dato un "bouquet fiorito" - forse il negozio non l'ha curato molto bene o ha prestato poca attenzione.


Devo ripiantare l'orchidea phalaenopsis dopo l'acquisto?


Quando un'orchidea ha bisogno di un trapianto dopo l'acquisto:

  • Orchidea in un vaso da solo non vale la pena. E succede, le foglie si sono sviluppate unilateralmente e oltrepassano i limiti del vaso, l'orchidea si gira. O il peduncolo con un supporto ha deviato fortemente e porta l'orchidea fuori equilibrio. In questo caso, un modo radicale per risolvere il problema è il trapianto. Oppure puoi mettere un'orchidea in un vaso di vetro pesante. E puoi allineare il peduncolo con un supporto rimuovendolo e reinstallandolo.
  • Il substrato nel vaso è piccolo e l'orchidea "si blocca" al suo interno. In questo caso, anche il supporto per il peduncolo si piega e riempie la pianta con il piatto. In questo caso, ci sono opzioni: puoi riempire il substrato o immediatamente trapiantarlo in un altro, possibilmente più grande, vaso.
  • L'orchidea ha alcuni problemi con le radici. Nell'orchidea Phalaenopsis, grazie al vaso trasparente, puoi vedere le radici rovinate. Se ci sono molte radici problematiche, circa la metà di tutte le radici visibili, un'orchidea dovrà essere trapiantata. È necessario rimuovere tutte le radici danneggiate (cospargere con il carbone schiacciato sul taglio, puoi schiacciare una compressa di carbone attivo per questo) e piantare un'orchidea in un nuovo substrato. Potrebbe essere necessario sacrificare i fiori (tagliare il peduncolo e metterlo in un vaso), ma si salva la pianta. Se le radici sono poche, non allungano la fioritura, se le radici rimangono meno del venti percento, allora c'è anche una possibilità che le foglie inferiori moriranno, le foglie perderanno il turgore, perché le radici rimanenti semplicemente non possono nutrire così tante foglie, ma non c'è nulla di cui preoccuparsi - se puoi crescere le radici, poi le foglie cresceranno nuove.
  • Vuoi vedere la tua orchidea in un altro vaso. Puoi trapiantare, ma puoi mettere un vaso di plastica in una bella pentola (dovrebbe essere trasparente o traslucida).

Se la pianta fiorisce e sembra sana (l'orchidea non è allagata, non c'è marciume, annerimento delle foglie, normale turgore fogliare), allora il trapianto durante il periodo di fioritura è indesiderabile, poiché l'orchidea spende tutta la sua forza in fioritura, è meglio trapiantare la pianta dopo la fioritura. Allo stesso tempo, fate attenzione con l'irrigazione, di solito la phalaenopsis si trova in un substrato ad alta intensità di umidità, e devono essere annaffiati solo dopo la completa asciugatura, è meglio asciugare che versare.

La phalaenopsis è un'epifita e hanno bisogno di asciugare le radici.

Quanto spesso per innaffiare l'orchidea Phalaenopsis?


Di solito in vendita sono standard e mini phalaenopsis. Standard - piante abbastanza grandi con fiori grandi, vendute in vasi con un diametro di 8 - 15 cm, il substrato è la corteccia, a volte con inclusione di muschio di sfagno, radici di felci, ecc. Le mini-phalaenopsis sono piccole e i loro fiori non sono grandi, venduti in piccoli vasi, e spesso il substrato è muschio di sfagno senza l'aggiunta di corteccia. Poiché la capacità di umidità dei substrati è diversa, la cura per questi due tipi di phalaenopsis è leggermente diversa.

Se le piante sono di dimensioni standard, quindi annaffialo meglio 1 volta in 7-10 giorni, immergendo la pentola in una ciotola con acqua per 5-10 minuti (l'acqua non deve cadere sulle foglie e al punto di crescita, se si ottiene, asciugarla). Quindi dare l'acqua per drenare completamente e mettere la pianta in posizione.

È più difficile annaffiare le piante nel muschio, quindi non uso lo sfagno, in quanto unico componente del substrato, è meglio trapiantare il muschio nella corteccia della frazione centrale. La cosa principale - l'acqua in modo che il muschio era bagnato, ma non bagnato. A volte basta irrigare una volta alla settimana, a volte una volta in 5-10 giorni - tutto dipende dalle condizioni di temperatura e dall'umidità dell'aria. Se la condensa si accumula sulle pareti della pentola, è possibile creare fori nelle pareti del vaso (0,5-1 cm di diametro), in tale pentola il substrato si asciugherà più velocemente.

Dopo l'irrigazione, non mettere l'orchidea al sole, dovresti anche evitare le correnti d'aria. Il miglior indicatore di annaffiature adeguate - piante piccanti e foglie verdi dense.

Per le orchidee, è importante alternare irrigazione e asciugatura. La maggior parte delle orchidee crescono sugli alberi, usandole come supporto. Le radici sono sparse in tutte le direzioni, c'è una massa di radici aeree che raccolgono l'umidità dall'aria, quindi il trabocco (substrato costantemente umido) fa sì che le radici marciscano e muoiano. Se dubiti che sia ora di irrigare, è meglio aspettare un altro paio di giorni che versare.


Che tipo di illuminazione hai bisogno di phalaenopsis?


Durante la fioritura la phalaenopsis non ha bisogno di una buona illuminazione. Puoi metterlo nella stanza o in una stanza senza luce naturale. Ma dopo la fioritura, la phalaenopsis deve fornire una buona illuminazione.

In natura, la phalaenopsis vive all'ombra degli alberi. In un appartamento, una finestra di qualsiasi orientamento, tranne il nord e il sud, andrà bene per loro (nel caso di una finestra a sud, potrebbero essere necessarie ombreggiature). La luce solare diretta causa macchie pallide caratteristiche sulle foglie - ustioni. Se questo accade alla tua orchidea, deve essere urgentemente spostato in un luogo meno illuminato o pritenite.

Phalaenopsis piuttosto orchidee amanti della luce, ma il sole diretto è controindicato per loro.
La Phalaenopsis può anche essere coltivata con successo nelle profondità di una stanza, usando lampade fluorescenti per illuminarle.

Trapianto di Phalaenopsis

Per me, il substrato migliore e più accessibile oggi è la corteccia di pino. Lo raccolgo io stesso in una foresta di pini da alberi caduti e seccati (non c'è resina in tale corteccia, o pochissima resina), poi uso mio marito per tagliare circa 1-2 cm e far bollire per un'ora.

Puoi usare la corteccia, che è venduta nel negozio (ma per favore non comprare il "substrato orchidea", ha torba, che non è adatta per la nostra phalaenopsis, la torba riempie i vuoti all'interno del vaso, compatta il substrato e impedisce che il substrato si asciughi bene, di conseguenza il decadimento della radice è possibile).

Altre opzioni di supporto:

Corteccia di pino (pezzi 1-2 cm) + carbone in un rapporto di 5: 1 (5 parti di corteccia + 1 parte di carbone) - la capacità di umidità è bassa, buona permeabilità all'aria. È necessario fertilizzare per orchidee.
Corteccia di pino + muschio di sfagno sminuzzato + carbone vegetale in proporzione 5: 2: 1 - elevata capacità di umidità. È necessaria una concimazione aggiuntiva con concime di orchidee.

Se la parte inferiore dello stelo è marcita, allora dovrebbe essere tagliata su un tessuto completamente sano, ogni volta prima di tagliare, disinfettare un coltello o un rasoio in alcool o bruciarlo sul fuoco. Quindi versare una fetta di zolfo in polvere, carbone o cannella e asciugare nell'aria per circa una settimana, appeso verticalmente in un bicchiere vuoto. Dopo una settimana, metti il ​​muschio di sfagno in un bicchiere in modo che non tocchi il taglio e inizi a spruzzare il muschio. Mantenere la pianta calda e illuminata da lampade fluorescenti.
Se fosse possibile fermare il marciume, dopo un po 'le radici aeree appariranno dagli assi delle foglie.


Come far rifiorire l'orchidea phalaenopsis?

Lo stimolo alla fioritura della phalaenopsis è una piccola essiccazione e differenze di temperatura. Non innaffiare la pianta per 10-12 giorni. Allo stesso tempo ridurre la temperatura notturna di 3-5 gradi rispetto al giorno.


Fertilizzante per orchidee

La phalaenopsis non richiede un'alimentazione frequente e regolare; possono fiorire copiosamente per mesi e allo stesso tempo accontentarsi di scarsi nutrienti, ricavandoli dalla corteccia e dallo sfagno in decomposizione. Tuttavia, per il pieno sviluppo della pianta, deve essere periodicamente alimentato. È possibile acquistare un concime speciale per orchidee o utilizzare altri minerali complessi, ma in questo caso la concentrazione della soluzione deve essere ridotta di 2-3 volte rispetto a quella raccomandata dal produttore per le piante "ordinarie".
Prima di applicare il concime Phalaenopsis deve essere innaffiato per evitare di bruciare le radici.

È inaccettabile nutrire le orchidee malate, può portare alla morte della pianta, anche le piante da fiore non devono essere nutrite, può portare a un precoce spargimento di fiori.

Questo articolo è rivolto ai principianti, partecipare alla conversazione sul nostro forum, porre domande, condividere esperienze.
Buona fortuna nella coltivazione di queste meravigliose piante :)

Nastya + Sasha + Masha
Perché è? Se è buono senza di lui? Lavoro extra
Un momento del genere, qui, dove piove e nebbie, oltre a loro c'è un naturale movimento d'aria, quindi l'acqua evapora abbastanza rapidamente, non ristagna mai.
Phalaenopsis, che sono venduti ovunque in grandi quantità - ibridi in 10.000, se non di più, generazione. Sono stati a lungo abituati all'aria asciutta dei nostri appartamenti.
Se desideri, e l'acqua hai il tempo di evaporare, non marcire mai - cospargere. Per me, questo è un lavoro in più, così come una doccia calda, che tra l'altro, ai tropici, ecc. Non succede, ma siamo tutti sicuri che ciò accada e sia annaffiato, e quindi ogni "buco" è bagnato. Pulisco la polvere ogni sei mesi; Onestamente scrivo che per me questo è un lavoro extra, ho smesso da tempo di scuotere la phalaenopsis, ed ecco, sono già cresciuti senza problemi, ma ora tutto è ottimo, solo la cosa principale è rispettare tutte le condizioni per creare condizioni normali dopo l'acquisto.

E che ne dici di spruzzare? Per molto tempo non l'ho annaffiato affatto, per un mese, l'ho solo spruzzato ogni giorno, mi ha consigliato un'amica, sostenendo che piove e nebbia nelle orchidee ed è meglio annaffiarla. Durante questo mese tutto andava bene, e poi cominciò ad annaffiare e una vista frontale cominciò - la asciugò su una finestra soleggiata in un'altra stanza, si liberò di lei. Ma sono esattamente io? A proposito di irrorazione - non scrivi nulla su di lui, ma sono soddisfatto, è solo che un mese può avere poche conseguenze per l'aspetto, e se agisci in questo modo e il prossimo, può essere dannoso.

Per la fioritura della phalaenopsis è necessario un differenziale di temperatura di giorno / notte, si raggiunge alla finestra. E una buona asciugatura tra l'irrigazione. Ma ci sono davvero quelli che sbocciano così raramente, qui è già una questione di ereditarietà.

Adoro la Phalaenopsis.
Li ho 2.
Ma.
come hanno smesso di fiorire, non fioriscono da 2 anni

I phalaenopsis non si dividono come normali fiori! Possono formarsi sul peduncolo o sui bambini basali. Quindi, quando i bambini hanno abbastanza radici, possono essere separati dalla pianta madre. E il bambino radicale è generalmente meglio non separarsi.

Così tanto nuovo imparato! Grazie) Mi sono preso cura di un'orchidea, come ho dovuto)) Ora voglio dividerlo in due piante. Sarà necessario leggere come farlo.

Sono andato a guardare ulteriormente i commenti, sembra che nessuno abbia letto la selezione. Vieni con una foto e una descrizione del problema in questo argomento migliore.
http://forum.sibmama.ru/viewtopic.php?t=1168997

E solo il grido dell'anima - phalaenopsis - EPIPHITE! - non ha radici aeree. Ha tutte le radici dell'aria, in natura, crescono sugli alberi sottosopra.
E noi siamo per conto nostro! convenienza abbiamo messo la phalaenopsis in una pentola a cui badare, per noi era più conveniente.
Non sarà piegato perché si asciuga, e più spesso si piega dal golfo.

Alexandra, il fatto che i boccioli cadano è normale. Per prima cosa, non sai quanto phalaenopsis (e che dire?) Speso nel negozio, il secondo - in quali condizioni.
E il fatto che dopo l'acquisto e il cambiamento delle condizioni, ha iniziato a lanciare gemme - una variante della norma. Ma può anche dire che non è ben radicato. Dopo l'acquisto, in primo luogo, è opportuno trapiantare la phalaenopsis. Anche in fiore. Se tutto è normale con le radici, i fiori non si resetteranno, e se i problemi con le radici - più a ripiantare.

Benvenuto! Ho comprato un'orchidea al supermercato, l'ho portata a casa, l'ho messa su uno scaffale nella stanza. Un'orchidea fiorita aveva boccioli che non si erano ancora aperti, il più piccolo era appassito e cadeva, ora il fiore più basso si è appassito e comincia a morire, che è sopra di esso. Sono in preda al panico, dimmi cosa devo fare?

Si prega di dare consigli! Preoccupato per l'orchidea. Ha solo poche radici nel substrato legnoso, e tutte le altre sono sopra la pentola e stanno guardando in alto! Sono già stato dato in questa forma. Cosa dovrei fare? Quando lo innaffio, queste radici, apparentemente, non ricevono umidità, perché sono raggrinzite e biancastre, molto brutte. Ho paura che sarà piegato da me :( Dimmi, per favore, cosa posso fare?

Altri Articoli Su Orchidee